La mia collezione di software (2) – Windows

by

AGGIORNAMENTO 16-11-07: Trovate una raccolta esaustiva del software open source per windows su The Open Disc. Si tratta di un progetto finalizzato a far transitare utenti windows verso piattaforme aperte passando per i migliori programmi open, molti dei quali elencati in questo post e nel precedente. Dategli un’occhiata! Rimangono valide le indicazioni in questo articolo relative al software non libero.
AGGIORNAMENTO 16-11-07:Aggiunta sezione “PDF: creazione e visualizzazione”
AGGIORNAMENTO 10-11-07: Aggiunta sezione “compressione dati”.

Nonostante io non sia un amante della software house di Redmond, devo dire che MS Windows XP, dopo il service pack 2, è diventato un sistema operativo molto stabile e affidabile. Oggettivamente è un sistema ormai rodato su cui si lavora con una certa tranquillità, a patto di effettuare periodica manutenzione (deframmentazione, scandisk, windows update), e di tenere aggiornati il proprio software anti-virus e anti-spyware. Sinceramente, per un uso casalingo, ritengo più che sufficiente il firewall integrato nel SP2, anche se non supporta policy evolute e non può essere usato per filtrare connessioni verso l’esterno. Ma facciamo subito una carrellata dei software mono-piattaforma che ritengo indispensabili su win:


Sezioni Internet & Multimedia, Office automation, Data recovery
Restano validi i programmi multipiattaforma indicati nel precedente post

Sicurezza

  • Drop my rights: molti utenti windows, me compreso, hanno la cattiva abitudine (peraltro non scoraggiata dal sistema operativo) di accedere al computer con account “amministratore”, vale a dire con diritti di lettura e scrittura su tutti i file, compresi quelli di sistema e il registro. La conseguenza diretta di ciò è che, se un virus o un cracker si introducono nel PC, essi potranno godere dei medesimi diritti! In realtà si dovrebbe ricorrere all’utente amministratore solo per l’installazione di programmi o altre operazioni di “amministrazione”. Per l’uso normale basterebbe creare un account utente “limitato”, che sarebbe auspicabile nell’ottica della sicurezza…ma in realtà con l’utente limitato si può incorrere in una serie di odiosi problemi (potrebbe non funzionare il modem usb, la tale applicazione potrebbe non partire perché ad ogni avvio va a scrivere qualcosa nel registro, ecc.). L’applicazione proposta, drop my rights, è un parziale workaround, in quanto permette di avviare applicazioni con diritti limitati pur essendo amministratore. Basta creare dei collegamenti del tipo “dropmyrights iexplore.exe” per avviare il pericoloso internet explorer con diritti limitati, e continuare tranquillamente (più o meno) a navigare. In questa maniera almeno ci si protegge da attacchi veicolati attraverso pagine web. Il codice sorgente dell’applicazione è disponibile sul sito della microsoft.
  • Spybot Search and Destroy e AdAware: lo spyware è una delle minacce più odiose per gli utenti windows. A differenza degli antivirus, i programmi antispyware possono essere installati simultaneamente in quanto non agiscono in background, ma vanno invocati ogni qual volta si voglia dare una ripulita al proprio disco. Spybot S&D e AdAware sono ottimi prodotti gratuiti (non liberi) per questo genere di pulizia. Inoltre Spybot S&D contiene una serie di funzioni avanzate per monitorare i processi correnti e quelli che si avviano automaticamente all’accesso a windows.
  • Avast oppure AVG. Sono due antivirus gratuiti per uso personale. Io preferisco il primo per la frequenza degli aggiornamenti e l’interfaccia, ma anche AVG è un ottimo prodotto. Da sconsigliare invece il carrozzone (a pagamento) Norton, avidissimo di risorse e pieno di funzioni di dubbia utilità. Da piallare subito sui nuovi computer, dove si trova spesso preinstallato.
  • PE Builder
    è un’applicazione che consente di creare un live cd con un windows minimale (chiamato BartPE), utilissimo in caso di operazioni di recupero dati da una macchina compromessa o disco danneggiato. Durante la creazione del cd è possibile aggiungere i software che si ritengono più opportuni.

Sulla sicurezza in ambiente windows ci sarebbe molto altro da dire, ma basti sapere che, per un uso home, con questa dotazione di software e gli ultimi aggiornamenti windows update, si può ritenere di aver fatto il possibile per evitare malware e malfunzionamenti di vario genere.

Compressione dati

  • 7-zip è uno dei migliori gestori di archivi compressi in circolazione. Non ha la diffusione di WinZIP e WinRAR, ma supporta i loro formati (e molti altri) nativamente. In più usa il formato 7z che si è rivelato essere quello più efficiente in termini di rapporto di compressione. Perché usare dei programmi commerciali com WinZip, con le loro noiose finestre di registrazione (I Agree, Quit, blabla), oppure addirittura craccarli, quando esiste un’alternativa libera? Per me resterà sempre un mistero…

PDF: creazione e visualizzazione

  • Foxit Reader (non libero) oppure Sumatra PDF viewer (libero). Due programmi molto leggeri (il secondo davvero minimale) per rimpiazzare l’ottimo ma pesante Adobe Reader, specialmente su macchine un po’ datate.
  • PDFCreator è un tool che consente di esportare qualsiasi documento in pdf mediante una stampante virtuale. Ci sono moltissimi progetti analoghi, come CutePDF Writer, ma, come già detto, a parità di prestazione preferiamo sempre l’open source!
Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: